You are here
Home > CAMP > KIDSTYLECAMP 2015 SUMMER CAMP

KIDSTYLECAMP 2015 SUMMER CAMP

 

10505615_10152387318709279_9091110933280512721_n

L’estate è alle porte e tanti genitori hanno una missione molto difficile da compiere: trovare qualcosa (di buono) da far fare ai propri pargoli durante questi lunghi mesi lontani da scuola. Magari siamo un po’ di parte però secondo noi, un bel camp di snowboard è la cosa migliore! Primo: è sport! Secondo: un po’ di fresco a luglio piace a tutti! Terzo? Beh, se mettete i Vostri ragazzi nelle mani di 6PUNTO9, state certi che avrete un solo problema: convincerli a tornare a casa!

In attesa della fine delle scuole, abbiamo contattato Gigi Callegari, Presidente di 6PUNTO9 e persona di riferimento per l’insegnamento dello snowboard in Italia. Gigi ha accettato volentieri di rispondere ad alcune domande così da aiutare tutte le mamme e i papà più gasati d’Italia a capire perché un camp estivo di snowboard è un’esperienza che tutti ragazzi dovrebbero provare.

Faro: CON QUALE MISSION ORGANIZZATE I KIDSTYLECAMP?

Gigi: Senza usare questi “paroloni” americani tipo mission, direi che abbiamo iniziato più di 10 anni fa con questi camp/settimane dedicate ai ragazzi minorenni, con lo scopo di far divertire i ragazzi e divertirci noi stessi. Abbiamo dato delle grandi opportunità di crescita nello snowboard e nella vita ad ogni ragazza e ragazzo. Non è importante il livello sulla tavola, qui si iscrivono ragazzi che non hanno mai visto uno snow così come dei “mezzi pro”. In questi anni abbiamo avuto la presenza di atleti come, Manuel Pietropoli, Giorgio Ciancaleoni, Leonardo Cargnino, Giorgio Nobili, Kevin Kok, Emil Zuliani, Mauro Bisiol e tanti altri, ma noi abbiamo ben impresso le facce di tutti, atleti e non atleti.  Uno degli obiettivo è il divertirsi in compagnia con semplicità e con rispetto delle persone e delle cose.

Faro: QUANTI RAGAZZI HANNO PARTECIPATO IN QUESTI ANNI AI VOSTRI CAMP?

Gigi: Così ad occhio e croce diciamo… una ventina di media a settimana, moltiplicato per 4 settimane per una decina di anni …. quasi mille !!!

Faro: QUALI SONO LE SODDISFAZIONI PIU’ GRANDI PER VOI MAESTRI?

Gigi: Certamente vederli crescere tecnicamente, ottenere ottimi risultati in gara, ma … ma, imparagonabili a quelli di vedere degli occhioni felici, magari anche lucidi o piangenti nel momento del ritorno in Italia. Vedere felici loro e i loro genitori che tanti sacrifici hanno fatto per regalargli una settimana indimenticabile è assolutamente impagabile.

Faro: COME SCEGLIETE LO STAFF E IN QUANTI SIETE?

Gigi: Scegliere lo staff e cosa semplicissima … un paio di domande fissandoli fissi fissi negli occhi e … le scelte poi avvengono da sole, in maniera praticamente automatica! Non so se mi sono spiegato?

        Praticamente ogni due ragazzi c’è una persona dello staff 6.9

[slideshow_deploy id=’3403′]

Faro: Una persone ogni due ragazzi? Questa è una cosa da sottolineare! In pratica ogni coppia di ragazzi ha una persona dedicata per tutto il tempo, meglio di qualsiasi scuola di sport e non! AVETE MAI PENSATO ALLE RESPONSABILITA’ CHE VI ASSUMETE?

Gigi: forse fino in fondo no, altrimenti non saremmo ancora qui a continuare ad organizzare i camp, pur avendo tutte le assicurazioni di questo mondo (se intendi a livello legale). Se invece intendi a livello formativo, ci abbiamo pensato spesso, questo assolutamente si! I ragazzi sono accompagnati 24h/24  dallo staff 6.9.

Faro: ULTIMA DOMANDA: QUANTI RAGAZZI TORNANO?

Gigi: Tanti! Abbiamo visto ragazzini al loro primo arrivo piccoli piccoli e poi con … baffi e barba. Abbiamo visto ragazzine delle scuole medie e ora… iscritte a miss italia. Chi si fa una settimana e chi più di una. Tanto è vincolato ai voti a scuola, come ci dicono spesso i genitori… la settimana di camp è legata all’andamento scolastico e noi concordiamo in pieno: le “cose” vanno guadagnate con impegno.

Faro
Mi chiamano Faro e dicono tutti che non ci sia da aggiungere altro. Everybody call me Faro and and can assure there's nothing else to say. Vado in tavola come se non ci fosse un domani, ed in effetti il giorno dopo la sento tutta! I ride like there's no tomorrow and actually I feel a little that way the day after. Provarci sempre, mollare mai! Always try, never give up!

Similar Posts

Lascia un commento

Top